Aminta princeps 1580

Sku
978-88-6274-560-4
20,00 €
Curatore: Matteo Navone
Autore: Torquato Tasso
Isbn: 978-88-6274-560-4
Collana: Commissione Nazionale per l'Edizione delle opere del Tasso. Studi e Testi / ISSN 2283-1169
Aminta princeps 1580
Maggiori Informazioni
ISBN978-88-6274-560-4
Numero in collana09
CollanaCommissione Nazionale per l'Edizione delle opere del Tasso. Studi e Testi / ISSN 2283-1169
AutoreTorquato Tasso
CuratoreMatteo Navone
PagineXXII-326
Anno2014
In ristampaNo
DescrizioneAminta princeps 1580
La princeps dell’Aminta (Cremona, appresso Cristoforo Draconi, 1580, con dedica a Vespasiano Gonzaga Colonna, del 15 dicembre) non è mai stata oggetto di studio, né di ripresa. Questa edizione – a cura di Matteo Navone – ripropone il testo a stampa più antico dell’opera, derivato da un primo autografo, per via indipendente rispetto ad altri manoscritti ed edizioni a stampa. Da qui l’interesse di una riproposta, corredata in nota dalle varianti – spesso molto significative – con la di poco successiva stampa veneziana presso Manuzio. Il volume si completa con una seconda parte saggistica (Il libro dell’Aminta) con quattro studi: l’interpretazione di questa prima Aminta (Simona Morando), la presenza dell’Aminta nell’opera tassiana (Stefano Verdino), la sua precoce e vasta fortuna nelle lettere italiane tra Cinquecento e Settecento (Alberto Beniscelli), le vicende dei suoi commenti ed interpretazioni (Quinto Marini).