Rolando a Saragozza

Sku
88-7694-307-2
13,00 €
Curatore: Gian Carlo Belletti
Isbn: 88-7694-307-2
Collana: Gli Orsatti / ISSN 2283-2025
Rolando a Saragozza
Maggiori Informazioni
ISBN88-7694-307-2
Numero in collana02
CollanaGli Orsatti / ISSN 2283-2025
CuratoreGian Carlo Belletti
Pagine132
Anno1998
In ristampaNo
DescrizioneRolando a Saragozza
Ritrovato nel 1912 in un registro notarile della fine del XIV secolo, il Roland a Saragosse è anzitutto un documento, sia pure controverso, dell'esistenza di un'epopea occitanica e anche un notevole esempio di epica comica. L'azione si svolge da un intreccio che non trova riscontro in tutto il ciclo. Per amore della bella regina di Saragozza, Bralismonda, Rolando va da solo all'assalto della città saracena, lasciando in disparte Olivieri, che pur profondamente offeso, salva il compagno da un'ignominiosa sconfitta, e poi si vendica abbandonando il campo cristiano. La pace tra i due paladini sarà fatta a fatica negli ultimi versi, dopo un duello, cui Olivieri partecipa travestito da infedele. L'inedita situazione porta a originali sviluppi nel tema centrale della rivalità tra i cristiani e i pagani secondo suggestioni paradossali e problematiche, che si oppongono alle granitiche certezze della Chanson de Roland. Proprio la versione di Oxford il nostro testo sembra aver di mira in un programmato e minuzioso contrappunto ideologico, che induce una presa di coscienza di realtà, eluse dall'epica classica.