Il secolo acusmatico

Sku
978-88-6274-527-7
Prezzo speciale 16,00 € Prezzo normale 18,00 €
Teorie dell’ascolto e attività compositiva
Autore: Alessandro Giovannucci
Isbn: 978-88-6274-527-7
Collana: Studi e ricerche / ISSN 2723-8954
Non disponibile
Quick Overview
Teorie dell’ascolto e attività compositiva
Il secolo acusmatico
Maggiori Informazioni
ISBN978-88-6274-527-7
Numero in collana133
CollanaStudi e ricerche / ISSN 2723-8954
AutoreAlessandro Giovannucci
PagineXII-136
Anno2015
In ristampaNo
DescrizioneIl secolo acusmatico
La dimensione oggettiva dell’ascolto • Heinrich Besseler e la storia dell’ascolto • La dimensione soggettiva dell’ascolto • Analisi musicali • Conclusioni • Appendice • Appendice • Bibliografia
Gli studi sull’ascolto musicale hanno contribuito, nel corso degli ultimi quindici anni, a sviluppare l’idea che l’ascolto non rappresenti più una capacità da allenare, bensì un connotato fisso di ogni individuo, che si attiva in presenza di impulsi musicali. Un ruolo importante in questo mutato paradigma fruitivo è ricoperto dal progresso tecnologico: non sarebbe infatti possibile delineare un percorso storico-filosofico delle attuali condotte d'ascolto senza valutare gli strumenti oggi a disposizione di ascoltatori e produttori di musica. I fenomeni musicali non vengono più percepiti come eventi irripetibili, rappresentando piuttosto un sottofondo continuo all’interno dei sistemi di comunicazione. Tale fenomeno ha contribuito in maniera decisiva alla moltiplicazione e alla frammentazione dei repertori musicali e delle relative modalità fruitive, rendendo l’ascoltatore un’entità plastica, capace di adattarsi alla ricchezza di impulsi sonori che lo circondano, anche quando questi non sono richiesti. Attraverso analisi musicali e confronti tra le principali teorie sull’ascolto, il volume mette in luce come l’ascolto sia passato dallo stato di capacità a quello di connotato, come la musica si collochi nel proprio contesto artistico-sociale e come parlare di ascolto equivalga, in fin dei conti, ad analizzare il contesto complesso e affascinante nel quale avviene la comunicazione tra gli esseri viventi.

Alessandro Giovannucci svolge attività didattica e di ricerca sulla musica contemporanea presso le Università di Teramo e Chieti-Pescara. Si occupa di ascolto, dal punto di vista storico-estetico e in relazione alle tecnologie. Ha pubblicato diversi saggi tra i quali: La musicologia come strumento di comprensione della realtà sonora (2010), Nuove prospettive estetico-musicali sulla questione dell’ascolto (2011), Musica ex machina. Il détournement dei mezzi tecnologici nella produzione musicale di John Cage (2012), Estetica musicale post-umana: i supporti musicali come strumenti (2014).